Cosa facciamo / What we do

Progetto "Grandi Pellegrinaggi"

La riscoperta, l'esperienza concreta, la valorizzazione delle grandi vie di pellegrinaggio e la tutela dei pellegrini

Vedi anche in questo sito la pagina Vie di pellegrinaggio

 

Via Francigena

La nostra Associazione, che ha compiuto per intero il tracciato della Via Francigena sin dal 1999, collabora sempre più strettamente con l'Associazione Europea delle Vie Francigene (sigla AEVF) con sede a Fidenza.

Accreditata presso la AEVF, la nostra Associazione è autorizzata a distribuirne le Credenziali ufficiali del Pellegrino Romeo, riconosciute in tutta Europa; ha creato nel 2003 l'Inno della Via Francigena (parole di Luigi Picchi, musica di Paolo Marcarini); ha collaborando alla creazione di un Centro di Cultura Europea incentrato sulla VF , denomiato "Sigeric", con sede a Fidenza, inaugurato nel dicembre 2003; sull'Annuario Iubilantes ospita una rubrica dedicata alla Francigena.

L'inno della Via francigena

la decia di Paolo Marcarini, autore della musica

la prima pagina del testo musicale con parole e musica

seconda pagine del testo musicale, con parole e musica

 

Cammino di Santiago

Dopo aver compiuto il Cammino in parte nel 1998 e nel 2002, Iubilantes fornisce costantemente informazioni operative agli aspiranti Pellegrini; ha contatti stabili con la Cattedrale di Santiago e sull'Annuario Iubilantes ha una rubrica fissa dedicata al Cammino. Periodicamente volontari Iubilantes ritornano sul Cammino, accomapagnando nuovi pellegrini.

Iubilantes sul Cammino di Santiago, alla Croce di ferro

Francigena del Sud - Cammino Micaelico

Fra dicembre 2002 e gennaio 2003 Iubilantes ha compiuto il pellegrinaggio "Verso il Monte dell'Angelo" da Roma a Monte Sant'Angelo, sulla Via "Francigena del Sud". Il pellegrinaggio ha permesso di riscoprire uno dei percorsi più antichi verso i porti pugliesi di imbarco per la Terrasanta.

Perché questo viaggio? Perchè i grandi pellegrinaggi?

Non solo per riscoprire un percorso storico di pellegrinaggio, ma anche per ricostruirlo e ripercorrerlo secondo le modalità ‘lente’ e semplici degli antichi pellegrini: percorso a piedi, sistemazione semplice in luoghi di significativa portata storica o meglio direttamente legati alle tradizioni del pellegrinaggio; contatto con la natura, la cultura e le tradizioni locali; attenzione alla dimensione non solo materiale del viaggio, ma anche a quella spirituale, in particolare all'arricchimento interiore che sempre un'esperienza del genere porta con sé. Solo così il nostro potrà essere davvero un ‘viaggio col cuore’, destinato a lasciare memoria profonda nella nostra vita”. Ma c’è di più . Il risultato pratico cui puntiamo è quello della rivitalizzazione del percorso, ossia della sua trasformazione in un itinerario turistico -culturale - spirituale permanente da riproporre alla comunità mondiale. Così è per il Cammino di Santiago, percorso ogni anno da migliaia di persone provenienti da tutto il mondo; così è per la Via Francigena, per la quale stiamo lavorando intensamente in collaborazione con l'Associazione Europea delle Vie Francigene.

Così deve essere per la Via dell'Angelo, che può essere definita – e lo è davvero in numerosi antichissimi documenti - la “via Francigena” del Sud, la via italiana verso la Terrasanta. Lo testimoniano numerosi itinerari, a partire dall’Itinerarium Bernardi monaci franci (870); autorevole e celebre, in particolare, è l’itinerario di Nikulas de Munkathvera, abate islandese (1154) che, dopo essere giunto a Roma percorrendo la Francigena, si imbarca in Puglia dopo avere seguito i percorsi medioevali eredi degli assi viari Casilina e Appia Traiana e dopo avere visitato, ovviamente, il Santuario di Monte S. Angelo. Lo testimonia l’esperienza dello stesso San Francesco, anch’egli pellegrino al Santuario garganico di San Michele nel suo percorso missionario verso la Terrasanta. 

Il nostro percorso per Monte S. Angelo vuole dunque essere, nelle nostre intenzioni, non solo un tratto dell’antichissima Via Sacra Longobardorum ma anche il cammino tialiano verso la Terrasanta. Come la Via Francigena, riconosciuta nel 1994, e il Cammino di Santiago, riconosciuto negli anni ’80, anche il Cammino verso il Monte dell’Angelo dovrebbe essere riconosciuto dal Consiglio d'Europa come Itinerario Culturale Europeo. Fa riflettere il fatto, non certo casuale, che un percorso più ampio sulle tracce dei Monti dell’Angelo porta inevitabilmente ad una dimensione transeuropea e agli avamposti più cruciali della cristianità: a Mont St. Michel in Normandia, avamposto verso il nord; alla Sacra di San Michele, avamposto nelle Alpi; e infine, appunto, a Monte S. Angelo, avamposto verso l’oriente. Le grandi rotte di pellegrinaggio hanno fatto la comune civiltà europea.

E certamente la Via dell’Angelo è stata una di queste. A questo dovremmo lavorare. Bisogna riportare la gente a riscoprire le più antiche tradizioni, e a farlo camminando sulle antiche strade che hanno fatto l’Europa: questo è l'obiettivo concreto al quale ci piace lavorare.

Photo Gallery: ecco le foto del nostro cammino sulla Via dell'Angelo. Foto di Giorgio Costanzo.

"Great Pilgrimages"

The rediscovery and real-life experience of the great pilgrimage routes: Francigena, Southern Francigena, Camino de Santiago, Jerusalem.

Via Francigena: revitalization activities

Our Association, which has walked the entire Via Francigena route starting in 1999, collaborates ever so closely with the European Association of Vie Francigene (acronym AEVF), with headquarters in Fidenza.

Accredited c/o the AEVF, our Association is authorized to distribute the latter’s official Rome Pilgrim Cedentials, accepted all across Europe; Iubilantes has created the Hymn of the Via Francigena in 2003 (words by Luigi Picchi, music by Paolo Marcarini); has collaborated to the creation of a European Cultural Centre focused on the Via Francigena, located in Fidenza, inaugurated in December 2003; plus, the Iubilantes Yearbook hosts a column dedicated to the Francigena.

L'inno della Via francigena

la decia di Paolo Marcarini, autore della musica

la prima pagina del testo musicale con parole e musica

seconda pagine del testo musicale, con parole e musica

 

Camino de Santiago: information and assistance to pilgrims

After partly walking the Camino in 1998 and 2002, Iubilantes constantly makes available useful information to perspective Pilgrims; keeps stable relations with the Santiago Cathedral the Iubilantes Yearbook hosts a column dedicated to the Camino.

Iubilantes sul Cammino di Santiago, alla Croce di ferro

Francigena of the South - “St. Michael’s Way”

organization, realization and promotion of the great pilgrimage to Saint Michael’s Sanctuary at Monte Sant'Angelo, Gargano - Italy, and the ancient port of Siponto

Between December 2002 and January 2003 Iubilantes completed the pilgrimage "To the Angel Hill” from Rome to Monte Sant'Angelo, on the “Southern Francigena” . The pilgrimage made it possible to rediscover one of the most ancient routes towards the Apulian ports where pilgrims embarked to reach the Holy Land.

Iubilantes has created special Pilgrimage Credentials for those wishing to live this experience.